Short track: tutto pronto per il 25° Alta Valtellina Trophy

Questione di dettagli, ultime verifiche e messa a punto di una macchina organizzativa che ha 35 anni di storia, 25 dei quali dedicati ad uno degli eventi più accreditati del panorama internazionale dello short track. Da giovedì 20 ottobre 2016, con l’apertura nella piazza del Kuerc a Bormio, scatterà una edizione che sarà ricordata un po’ di più delle precedenti, non per qualità o quantità dei partecipanti (sarebbe come fare un torto a chi ha lasciato una bella traccia in passato), ma per… sentimento.

Iniziamo dal programma. Beatrice Belotti, presidente della Bormio Ghiaccio, ricordando il grande lavoro del consiglio e dei volontari, ha sottolineato (intervista di Stefano Faifer) gli eventi e le iniziative collaterali programmate per l’evento. Dal concorso scolastico alle vetrine dedicate al pattinaggio; dalla sfilata che accoglierà i 160 atleti e gli oltre 300 tra tecnici ed accompagnatori alle manifestazioni collaterali. Nella serata di giovedì 20 ottobre l’accoglienza; venerdì 21 toccherà alle distanze lunghe ed ai primi assaggi dei 500 metri, gara a cui è abbinato anche il consueto premio speciale per coloro che saranno in grado di superare i precedenti primati (tabella 500 e tabella relay); primati che, ritornando indietro con la memoria, portano la firma di numeri uno della specialità di tutto il mondo. Sabato 22 gli sprint decisivi per i punteggi della overall che si completerà domenica mattina con le finali dei 1.000 metri, le super finali e naturalmente le staffette.
Detto del programma ecco un paio di novità, oltre ai concorsi di cui abbiamo detto… La prima riguarda il premio dedicato a tre persone che hanno dato tanto alla Bormio Ghiaccio, SISTO CICONA, EMILIO RODIGARI e MASSIMO DEL PISTOIA; il premio (200 euro) verrà assegnato alla squadra più numerosa presente all’evento, esclusa la Bormio Ghiaccio (società organizzatrice) e le squadre nazionali.
Alla società che conquisterà il primo posto nella speciale classifica a squadre (istituita per questa occasione) verrà assegnato il PREMIO AVIS (sono escluse le squadre nazionali), messo in palio dalla sezione di Bormio dell’Associazione Volontari Italiani del Sangue (500 euro).
La tabella dei punti utilizzati per l’assegnazione del TROFEO AVIS è la seguente: per ogni atleta della classifica finale di ogni categoria: 1° punti 25, 2° punti 20, 3° punti 15, 4° punti 13, 5° punti 11, 6° punti 10, 7° punti 9, 8° punti 8, 9° punti 7, 10° punti 6, 11° punti 5, 12° punti 4, 13° punti 3, 14° punti 2, 15° punti 1, dal 16 in poi punti 1.
Le iscrizioni sono in fase di ultima definizione; a poche ore dalla scadenza dei termini sono 160 (21 della Bormio Ghiaccio) gli atleti che partecipano alla manifestazione che, val la pena ricordarlo, è nata per le categorie junior per poi essere aperta anche ai senior: sono 38 (11 donne e 27 uomini) i senior in gara; sono 30 (8 donne e 22 uomini) gli junior A; 34 invece gli junior B (11 femmine e 23 maschi); 29 gli junior C (14 femmine e 15 maschi); infine 27 (14 femmine e 13 maschi) gli junior D.
Alla rassegna sono presenti 13 nazioni e una trentina di squadre, tra club e nazionali. Con l’Italia saranno in pista Francia, Germania, Olanda, Lituania, Lettonia, Svezia, Norvegia, Russia, Slovacchia, Ungheria, Belgio e Finlandia.
Venerdì 21 ottobre 2016 le prime discese in pista, alle 9.00, con i 1.500 metri.

La brochure dell’eventoL’evento LIVE su shorttrackonline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>