Eventi, Re Stelvio Mapei 2016: quasi tremila i concorrenti. L’ordine di partenza

Ultimi preparativi per l’edizione 2016 della Re Stelvio Mapei, la 32^ della sua storia. E’ una delle manifestazioni ciclistiche valtellinesi più longeva; e con lo Stelvio a fare da protagonista, anche una delle più affascinanti. Da una dozzina di anni alla Re Stelvio, per volontà del patron Mapei Giorgio Squinzi, la manifestazione è abbinata alla festa Mapei con eventi in parallelo legati a golf e sci. Nelle prime edizioni anche lo skiroll faceva parte del programma oggi (golf a parte) riservato a livello agonistico a podisti (con la mezza maratona da Bormio allo Stelvio, unica nel suo genere, Fidal e amatoriale) e con le tre gare ciclistiche (Fci femminile e maschile e cicloraduno dedicato ad Aldo Sassi). INFO, PROGRAMMA, DETTAGLI
L’ORDINE DI PARTENZA AGGIORNATO A VENERDÌ 8 LUGLIO 2016
In totale sono 2.878 le adesioni
RITIRO PETTORALE E PACCO GARA – I pacchi gara e i pettorali potranno essere ritirati presso la sala riunioni della Banca Popolare di Sondrio agenzia Bormio in via Roma 131 nei seguenti orari: Sabato 9 luglio 2016 dalle ore 10.00 alle ore 20.00; Domenica 10 luglio 2016 dalle ore 6.30 alle ore 8.00.

ECCO GLI ORARI DI PARTENZA

  • ORE 8.50 PARTENZA MEZZA MARATONA PODISTICA
  • ORE 9.00 PARTENZA PODISTICA NON COMPETITIVA
  • ORE 9.15 PARTENZA CICLISTICA FEMMINILE TESSERATI
  • ORE 9.30 PARTENZA CICLISTICA AGONISTICA
  • a seguire PARTENZA CICLORADUNO

Segnaliamo che la strada da Bormio (Bagni Vecchi) allo Stelvio e viceversa è chiusa al traffico dalle 8.45 alle 14.00 strada (in allegato l’ordinanza della Prefettura). L’organizzazione informa che c’è la possibilità per gli spettatori di salire al Passo con un pullman che parte dalla stazione Perego alle 8.15 (un solo pullman solo a quell’orario, conviene prenotare il posto, visto che sono limitati, chiamando al tel. 0342/905090); per quanto riguarda il rientro ci saranno bus che partiranno dalle ore 14.00 a seguire.

Tra gli iscritti due persone che meritano attenzione: uno si chiama ANGELO ZANOTTI di Gorno (BG) ed è non vedente. Affronterà la salita con una guida, partendo un minuto prima della gara ufficiale FIDAL.
L’altro si chiama MARTYN ANDERSON ed è intenzionato a salire in bici lo Stelvio, affronterà subito la discesa sempre in bici epoi tenterà l’immediata ripetizione della salita, affrontandola di corsa. Lui è inglese ed il suo progetto che si chiama STELVIO2AFRICA. Dettagli su www.stelvio2africa.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>